set 16

Rinnovo/adesione iscrizione 2017

sna-astiRINNOVO/ADESIONE SNA 2017 AGENTE SINGOLO
Ricordiamo ai Colleghi il rinnovo per l’anno 2017.
La quota di adesione o di rinnovo è rimasta invariata rispetto agli anni passati, € 330,00 per ogni Agente, compresi due dipendenti. Aumenta di € 44,00 per ogni dipendente in più.
Alla quota di cui sopra, occorre aggiungere il contributo per la Provinciale Sna di Asti che è di
€ 100,00 per ogni Agente, comprensivo dell’adesione all’Ascom/Confcommercio di Asti.

RINNOVO/ADESIONE SNA 2017 – ISCRIZIONE SOCIETA’
Per le Società (S.a.s./S.r.l./S.n.c./S.p.A.), il contributo sindacale nazionale è fissato in € 550,00;
la quota aumenta di € 66,00 per ogni Socio Agente oltre il primo e di € 44,00 per ogni dipendente oltre i primi due. Qualora la Società fosse costituita da un singolo Socio Agente, la quota prevista è quella
sopra indicata per singolo agente, più la quota provinciale.
Per iscriversi, occorre compilare la scheda di adesione
e inviarla allo 0141.353998

Permalink link a questo articolo: http://www.snaasti.it/2016/09/rinnovoadesione-2017/

feb 17

Rinnovata la convenzione con la Banca d’Alba

letteraSNA_BAlba

Permalink link a questo articolo: http://www.snaasti.it/2017/02/rinnovata-la-convenzione-con-la-banca-dalba/

feb 09

Recepimento IDD

MSEosservazioni_per_mise_su_idd 
(clicca per aprire e leggere il file in pdf sulle osservazioni)
 
Recepimento IDD – Tavolo Tecnico al MISE
Com’è noto, lo scorso 19 gennaio il Sindacato Nazionale Agenti ha partecipato al primo tavolo di confronto organizzato dal Ministero dello Sviluppo Economico con agenti e broker sul recepimento della Direttiva sulla distribuzione assicurativa (denominata IDD), approvata un anno fa.
SNA ha depositato un documento nel quale si evidenziano diverse criticità, a partire dalla definizione “prodotto”, utilizzata nella IDD per indicare la polizza assicurativa e considerata dal Sindacato riduttiva e fuorviante, ritenendo molto più idoneo il termine “contratto”, in uso in Italia. Si profila, infatti, il rischio di favorire quella spinta verso l’eccessiva standardizzazione dei contratti assicurativi e della disintermediazione della vendita professionale che, tanto in Europa quanto in Italia, i grandi gruppi assicurativi stanno imprimendo al mercato.
Sulle altre problematiche evidenziate nel documento, SNA ha proposto alcune soluzioni qui sintetizzate: 
  • L’abbassamento del limite di premio per beneficiare dell’esenzione dall’applicabilità della IDD, riferibile all’attività di intermediario a titolo accessorio
  • L’adeguamento della normativa per quanto riguarda gli obblighi informativi, in considerazione del superamento del regime di esclusiva
  • L’introduzione del tetto di 12mila euro nel regime sanzionatorio per evitare il moltiplicarsi della sanzione in base al numero di modelli errati presentati
  • Ampliamento del concetto di consulenza resa al cliente dall’intermediario, precisando che tale attività non può essere svolta dalle imprese o dagli operatori non professionali
  • Richiesta che l’esenzione dall’obbligo di iscrizione al Registro per i dipendenti diretti delle imprese (art. 1, secondo comma) valga esclusivamente per i dipendenti diretti che non operano all’esterno della sede dell’impresa e non intermediano polizze
  • Richiesta di non limitare o vietare gli onorari, e di conseguenza l’attività di consulenza remunerata dal cliente, per gli intermediari 
Ad oggi nessun’altra organizzazione di intermediari ha consegnato al Ministero alcun documento, né ha avanzato formalmente alcuna richiesta riguardante la fase di recepimento della Direttiva UE nel nostro Paese.
Tuttavia già in sede BIPAR abbiamo avuto modo di constatare che, almeno con AIBA e ACB, le principali Associazioni di rappresentanza dei brokers italiani, esiste una certa vicinanza di vedute su alcuni dei principali aspetti della IDD.
Con l’obiettivo della massima informazione e condivisione interna su questo delicato argomento, abbiamo ritenuto di inviarti in forma riservata, qui allegata, copia del documento che riassume le nostre principali osservazioni sulla IDD.

Permalink link a questo articolo: http://www.snaasti.it/2017/02/recepimento-idd/